Nuova Lista Rossa


La situazione della flora svizzera è peggiorata nel corso degli ultimi anni. Lo dimostra la nuova Lista Rossa delle piante vascolari elaborata da Info Flora su mandato dell’UFAM.

Negli ultimi 15-30 anni gli effettivi di molte specie di piante sono diminuiti drasticamente. Un terzo delle specie è minacciato e si trova in Lista Rossa. Aggiungendo a queste anche le specie potenzialmente minacciate, si delinea una situazione molto preoccupante per la metà delle piante selvatiche indigene in Svizzera. Rispetto alla Lista Rossa del 2002, la situazione è peggiorata.

La sopravvivenza di 725 specie (il 28% della flora) è minacciata per diversi motivi: l’areale o l’effettivo delle popolazioni è diminuito ulteriormente rispetto alla situazione della precedente Lista Rossa, oppure la presenza in Svizzera è frammentata o ristretta a piccole zone isolate. Di queste 725 specie della Lista Rossa 2016, 55 sono scomparse dalla Svizzera o non sono più state ritrovate negli ultimi decenni. La maggior parte delle specie della Lista Rossa 2002 sono tuttora minacciate. Anzi, la situazione di minaccia di 227 specie (il 10% della flora) si è addirittura aggravata. In altre specie, il declino degli effettivi ha potuto essere frenato, ma si tratta pur sempre di un peggioramento anche se rallentato. Oltre a queste sta  peggiorando la situazione anche per 415 specie elencate nel 2002 come non minacciate che sono di fatto considerate “quasi minacciate” (o potenzialmente minacciate) nella nuova Lista Rossa. Quindi, in totale, quasi la metà delle specie vegetali hanno perso terreno nel corso degli ultimi 15-30 anni.