Immagini di piante minacciate secondo la Lista Rossa 2016

La galleria illustra esempi di specie delle seguenti categorie: 

  • Specie tuttora in pericolo (specie che erano già in pericolo nell'ultima Lista Rossa)
  • Specie estinte o probabilmente estinte 
  • Specie minacciate nuove (specie che non erano minacciate secondo l'ultima Lista Rossa )
  • Specie non più minacciate (specie che secondo l'ultima Lista Rossa erano minacciate)

Per altri esempi di specie o per le immagini ad alta risoluzione scrivere a info@infoflora.ch

 

Specie tuttora in pericolo

Il tulipano montano (Tulipa sylvestris subsp. australis) in un prato magro del Vallese. Questo tulipano soffre la fertilizzazione dei prati e a causa della sua diminuzione in Svizzera è stato classificato come "Vulnerabile (VU)".
VU (2002) > VU (2016)
© Info Flora, Adrian Möhl

 


Il gladiolo reticulato (Gladiolus palustris) è una specie caratteristica dei prati acquitrinosi a gramigna altissima. Questo habitat è diventato molto raro e quindi anche questo gladiolo. 
EN (2002) > EN (2016)
© Info Flora, Christophe Bornand

 


Il morso di rana (Hydrocharis morsus-ranae) è minacciato. É un rappresentante della vegetazione delle rive, ambienti che in generale sono diminuiti fortemente.
EN (2002) > EN (2016)
© Info Flora, Adrian Möhl

 

Il cipollaccio delle rupi (Gagea saxatilis) è una delle prime piante dell'anno che fiorisce. Questa specie dei tavolati silicatici di bassa altitudine è minacciata dalla diminuzione del suo habitat
VU (2002) > VU (2016)
© Info Flora, Christophe Bornand

 


Attualmente la sassifraga delle torbiere (Saxifraga hirculus) si trova ancora in un'unica località ed è quindi considerata gravemente minacciata (CR). In precedenza la specie si poteva ancora trovare in vari luoghi del Giura, del Vaud e della Svizzera centrale. Grazie a misure di protezione della natura, si mantiene nella sua ultima stazione.
EN (2002) > CR (2016)
© Info Flora, Christophe Bornand

 

Specie estinte o probabilmente estinte

Mentre in passato l'orchide acquatica (Orchis laxiflora) si poteva osservare nei prati magri del Ticino meridionale, ora non si è più trovata nonostante le ricerche intensive. È quindi da ritenersi probabilmente estinta in Svizzera.

CR (2002) > CR(PE) (2016)
© Info Flora, Stefan Eggenberg

 

Nel passato l'incensaria fetida (Pulicaria vulgaris) era frequente in molti posti della Svizzera. Visto che non è più stata trovata da molto tempo, si ritiene che questa specie sia oramai estinta in Svizzera.
RE (2002) > RE (2016)
© Info Flora, Adrian Möhl

 

 

Specie minacciate nuove

La genziana germanica (Gentiana germanica) è una specie dei prati semiaridi. Come per molte altre specie di questo ambiente sempre più raro, gli effettivi sono diminuiti negli ultimi anni e la specie è ora in pericolo, passando da quasi minacciata a vulnerabile.
NT (2002) > VU (2016)
© Info Flora, Christophe Bornand

 

Il tamerici alpino (Myricaria germanica) era a suo tempo un elemento comune delle zone alluvionali. A causa della mancata dinamica naturale dei fiumi, la sua presenza si è ristretta a pochi luoghi.
NT (2002) > VU (2016)
© Info Flora, Stefan Eggenberg

 

In Svizzera, la camarezza a foglie sottili (Centranthus angustifolius)è limitato al Giura dove occupa i ghiaioini calcarei nelle zone calde. La popolazione è quasi dimezzata negli ultimi anni e molte delle sottopopolazioni più grandi di un tempo stanno per scomparire. La specie risente del continuo pascolo dei camosci, introdotti nel Giura negli anni 1960. A causa del pascolo, solo pochi individui riescono a portare i loro frutti a maturazione. In assenza di misure di protezione il declino continuerà. La specie è classificata come minacciata (EN).
NT (2002) > EN (2016)
© Info Flora, Michael Jutzi

 

Specie non più minacciate

Il verbasco polline (Verbascum blattaria) è una specie che si trova principalmente nel sudest europeo. I cambiamenti climatici potrebbero favore l'aumento della presenza di questa specie in Svizzera.
EN (2002) > NT (2016)
© Info Flora, Adrian Möhl

In Svizzera, l'isopiro comune (Isopyrum thalictroides) si trova in maniera naturale solamente nell’area di Ginevra, dove la sua presenza, anche se a un livello basso, ha cominciato a stabilizzarsi negli ultimi anni. Vista la sua presenza ridotta in Svizzera, questa specie è ancora da considersi vulnerabile (VU).

EN (2002) > VU (2016)
© Info Flora, Adrian Möhl