I criteri che definiscono le neofite invasive

Nel 2001, su mandato della Confederazione, un gruppo d’esperti e botanici del campo hanno definito le prima lista di neofite invasive in Svizzera. La CPS (Commissione svizzera delle piante selvatiche) ha fondato nel 2005 un “Gruppo di lavoro neofite invasive svizzere”. Questo gruppo ha elaborato una Chiave di classificazione che permetteva di decidere se una specie dovesse essere aggiunta o no a una delle due liste (Weber et al., Botanica Helvetica 115).

Nel 2013, un gruppo d’esperti ha sviluppato un catalogo di criteri (traduzione in italiano in corso) basato sulla chiave di classificazione e su dei fatti concreti (dati di campo e letteratura). Info Flora ha riunito più volte il piccolo gruppo d’esperti composto da Serge Buholzer / Agroscope e membro dell'EPPO, Michael Nobis / WSL, Nicola Schoenenberger / Museo cantonale di storia naturale, Lugano, Sibyl Rometsch / Info Flora e Gian-Reto Walther / UFAM.

85 specie che si conoscono o di cui si sospetta avere un comportamento invasivo sono state analizzate grazie al catalogo dei criteri. La valutazione è stata realizzata da degli esperti, indipendentemente dall’UFAM. Attualmente 41 specie fanno parte della Lista Nera (Black List o BL, stato agosto 2014) e 17 specie della Lista d’osservazione (Watch List o WL, stato agosto 2014).

In futuro un gruppo d’esperti allargato si riunirà regolarmente per controllare le liste grazie a delle nuove conoscenze ed esperienze. Uno sguardo speciale sarà dato alle specie scartate dalle liste, alle specie con poche informazioni e a delle nuove specie dubbiose in più di quelle presenti nelle liste. Questa lista di lavoro è composta attualmente da 112 specie, includendo quelle delle liste attuali.