Conservazione delle specie minacciate

Oggigiorno costatiamo a livello mondiale una forte diminuzione della diversità biologica dovuta principalmente all’attività umana. Infatti, l’uomo, con i suoi interventi – costruzioni, sviluppo industriale, intensificazione dell’agricoltura e della selvicoltura, attività di svago, ecc. – fa regredire e persino scomparire biotopi necessari alla sopravvivenza di molti organismi. Inoltre l’introduzione delle specie esotiche minaccia la flora e la fauna autoctone e contribuisce all’impoverimento globale della diversità.

La conservazione e la promozione delle specie inizia generalmente con la protezione dei loro biotopi. Tuttavia, per un gran numero di specie minacciate, sono necessarie delle misure supplementari, più specifiche e adatte al caso. Per definire tali misure, bisogna conoscere bene la biologia, l’ecologia e la distribuzione della specie, così come le minacce e la fattibilità delle misure stesse. Tenendo conto delle risorse finanziarie limitate, le misure di conservazione sono realizzate in primo luogo per alcune specie scelte tra quelle prioritarie.

Consapevoli dell’importanza della diversità biologica, delle leggi nazionali e delle convenzioni internazionali sono state stabilite, e con le quali i paesi s’impegnano a conservare la diversità biologica per le generazioni future.

 

Per più informazioni sulla conservazione delle specie, vogliate scegliere tra le rubriche a sinistra.