Descrizione


Charetum contrariae Corillion 1957

Syn. : Charetum contrariae Fijalkowski 1960 (art. 3b) ; Charetum contrariae Doll 1980 ; Charetum jubatae Krausch 1964 (Chara jubata A. Braun = Chara filiformis Hertzsch).

Comunità densa di taglia piccola (h = 0.1-0.3 m), più o meno incrostata di calcare, a sviluppo estivo, dominata da Chara contraria. Occorre in laghi e grandi stagni mesotrofi a profondità deboli o medie (1 < p < 4 m), con acque ricche di calcare, neutre o basiche (pH = 7-8); su substrato argilloso e calcare. In acque più eutrofiche, più profonde, non soggette a oscillazioni di livello e al moto ondoso sostituisce il Charetum asperae; in acque meno profonde (con maggiore luminosità e temperature più elevate) sostituisce il Nitellopsidetum obtusae e le comunità del Magnocharetum; vicariante del Charetum vulgaris in biotopi stabilizzati. Plan.-mont.

. .

Lista delle specie


Frequenza / Dominanza Nome scientifico Nome italiano
V Chara contraria (A. Braun) Kütz.
Chara contraria Kütz.
II Chara hispida L.
II Chara intermedia A. Braun
II Chara strigosa A. Br.
Chara strigosa A. Braun
II Myriophyllum spicatum L.Millefoglio d'acqua comune
II Najas marina L.Ranocchina maggiore
II Potamogeton filiformis Pers.Brasca filiforme
II Schoenoplectus lacustris (L.) PallaLisca lacustre
I Chara globularis Thuill.
I Chara vulgaris L.
I Nitella confervacea (Bréb.) Leonh.
I Potamogeton pectinatus L.Brasca delle lagune
  • Legenda
    cCH
    aF
    oCH
    oDi
    alCHd
    alCH
    alDi
    ssalCH
    ssalDi
    aCHd
    aCH
    aDi
    CH
    Di
    rCH
    hs
    w
    V
    IV
    III
    II
    I
    5
    4
    3
    2
    1
    +
    xxx
    xx
    x
.