Descrizione


Charetum asperae Corillion 1957

Syn. : Charetum asperi Fijalkowski 1960 (art. 3b) ; Rhodo-Charetum asperae Krause 1969 ; Thero-Charetum asperae Krause 1969 ; Charetum asperae littorale Krause 1969 (nom. nud., art. 2b).

Comunità generalmente densa, verde-giallastra, dominata da Chara aspera, talvolta associata a C. vulgaris, C. contraria, Potamogeton lucens, P. pusillus o Zannichellia palustris. Colonizza settori poco o mediamente profondi (0.5 < p < 4 m), soggetti al moto ondoso e ai prosciugamenti; in acque oligo-mesotrofiche o mesotrofiche, neutre o basiche (pH = 7-8), mediamente o molto ricche di calcio (Ca = 50-100 mg/l); su substrato calcareo mobile, sabbioso o argilloso. Comunità annuale a sviluppo estivo suscettibile di sostituire il Tolypelletum glomeratae nel corso della stagione: Tolypella glomerata e Chara aspera possono convivere durante la fase di transizione. Costituisce sovente anche lo strato inferiore di comunità di elofite, purché aperte, in particolare dello Schoenoplectetum lacustris, del Phragmitetum, del Cladietum e del Littorello-Eleocharitetum acicularis. Evolve verso il Charetum contrariae in caso di eutrofizzazione. Coll.-mont. (subalp. inf.).

. .

Lista delle specie


Frequenza / Dominanza Nome scientifico Nome italiano
IV Chara aspera (Dethard) Willd.
Chara aspera Willd.
IV Chara contraria (A. Braun) Kütz.
Chara contraria Kütz.
IV Zannichellia palustris L.Zannichellia
III Potamogeton pectinatus L.Brasca delle lagune
III Potamogeton pusillus L.Brasca palermitana
I Potamogeton x angustifolius Bercht. & J. Presl
Potamogeton ×angustifolius Bercht. & J. Presl
Brasca a foglie strette
  • Legenda
    cCH
    aF
    oCH
    oDi
    alCHd
    alCH
    alDi
    ssalCH
    ssalDi
    aCHd
    aCH
    aDi
    CH
    Di
    rCH
    hs
    w
    V
    IV
    III
    II
    I
    5
    4
    3
    2
    1
    +
    xxx
    xx
    x
.