Descrizione


Nitelletum syncarpae-tenuissimae Krause 1969

Syn. : Nitelletum tenuissimae Schaefer-Guignier 1994 (nom. surperfl., art. 29c).

Comunità pioniere aperta o molto densa, di taglia media o piccola (h = 0.15-0.4 m), verde chiaro, generalmente incrostata di calcare e di limo, dominata da Nitella tenuissima; è presente a diverse profondità (0.2 < p < 2-(8) m) nei laghi, in pozze, ai bordi di stagni, di pozze in cave di ghiaia e sulle rive di ruscelli con corrente debole ; in acque permanenti, oligotrofe o oligo-mesotrofiche, leggermente acide o alcaline (pH = 6.2-8.5), calde in estate (T > 20°C); su substrato da sabbioso a limoso argilloso, calcareo e talvolta torboso. Può accompagnare il Charetum intermediae o il Charetum contrariae; sulle rive che emergono alla fine dell'estate può entrare in contatto con le comunità di Littorella uniflora e con le comunità di lisca aperte (Schoenoplectetum tabernaemontani). Nitella tenuissima, specie caratteristica, è molto rara in Svizzera. Plan.-coll.

. . .