Descrizione


Nitelletum opacae Corillion 1957

Syn. : -

Comunità più o meno continua (pulvinata), di taglia media o piccola (h = 0.2-0.6 m), dominata da Nitella opaca, talvolta associata a Nitella gracilis, Chara delicatula (syn. Chara virgata), Chara globularis e Callitriche spp.; è psicrofila (temperatura ottimale = 12-18 °C) e tollera le stazioni ombreggiate; predilige acque oligotrofe o oligo-mesotrofiche, neutre (pH = 6.3-7.5), poco mineralizzate (cond. < 100 µS/cm), poco profonde, stagnanti o con debole corrente, più o meno temporanee; su substrati ciottolosi, sabiosi o argillosi. Può avere comportamento i) perenne, generalmente sterile e a sviluppo tardivo (autunnale o invernale) in profondità (fino a 15 m) nei laghi alpini e perialpini, e in piccoli corpi idrici permanenti a corrente lenta alimentati da risorgive (fonti carsiche ai piedi del Giura), oppure ii) annuale, fertile, a sviluppo primaverile, in pozze temporanee poco profonde (0.8 < p < 1.5 m). Plan.-subalp.

. .

Lista delle specie


Frequenza / Dominanza Nome scientifico Nome italiano
V Nitella opaca Agardh.
Nitella opaca (Bruzelius) C. Agardh
  • Legenda
    cCH
    aF
    oCH
    oDi
    alCHd
    alCH
    alDi
    ssalCH
    ssalDi
    aCHd
    aCH
    aDi
    CH
    Di
    rCH
    hs
    w
    V
    IV
    III
    II
    I
    5
    4
    3
    2
    1
    +
    xxx
    xx
    x
.